Home Pubblico Paesi dell’Est e scandinavi, la rivolta dei piccoli Ue: “No alla modifica del Trattato”

Paesi dell’Est e scandinavi, la rivolta dei piccoli Ue: “No alla modifica del Trattato”

by ganesh5557@gmail.com

STRASBURGO – “Anche se non escludiamo alcuna opzione in questa fase, non sosteniamo tentativi sconsiderati e prematuri di avviare un processo verso la modifica del Trattato”. La lettera è arrivata ieri mattina sulle scrivanie di tutte le cancellerie europee. Ed è stata firmata da dieci governi dell’Ue. Tra i più piccoli, almeno sotto il profilo numerico. E se Emmanuel Macron vuole giocare il suo secondo mandato presidenziale sulla “Grande Riforma” dell’Unione, dovrà iniziare da subito a fare i conti con una nutrita pattuglia di scettici: Danimarca, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Slovenia, Svezia, Bulgaria, Repubblica Ceca e Malta. Un mix composto soprattutto da “nordici” e “orientali”. Alcuni spinti dalla paura di perdere il loro unico potere contrattuale, il...

Continua a leggere - Paesi dell’Est e scandinavi, la rivolta dei piccoli Ue: "No alla modifica del Trattato"

repubblica.it

You may also like