Home Pubblico Liti e ripicche a destra, Sboarina non cede e lo strappo di Verona riapre il caso Sicilia

Liti e ripicche a destra, Sboarina non cede e lo strappo di Verona riapre il caso Sicilia

by ganesh5557@gmail.com

Federico Sboarina non fa un passo indietro. E, davanti ai vertici di Forza Italia infuriati, di fronte a un Matteo Salvini “dispiaciuto e sorpreso”, dice definitivamente no all’apparentamento con l’altro candidato di centrodestra sconfitto al primo turno, ovvero Flavio Tosi. Le incomprensioni a Verona si riverberano negli altri principali centri interessati dal ballottaggio: anche a Parma e Catanzaro, dove Fratelli d’Italia ha presentato candidature autonome, non ci saranno apparentamenti. E in Sicilia torna pesantemente in discussione la nomination del governatore uscente Nello Musumeci, di cui hanno parlato brevemente l’altra sera Salvini e il forzista Gianfranco Micciché. “Quella di Musumeci è una vicenda che certo ora non diventa più semplice. Ma ne parleremo nei prossimi giorni”, dice Maurizio...

Continua a leggere - Liti e ripicche a destra, Sboarina non cede e lo strappo di Verona riapre il caso Sicilia

repubblica.it

You may also like