Home Pubblico Il tabù inceneritore e il flop del modello 5S. Ma anche Raggi valutò di bruciare i rifiuti

Il tabù inceneritore e il flop del modello 5S. Ma anche Raggi valutò di bruciare i rifiuti

by ganesh5557@gmail.com

Non bruciate i rifiuti. Il “no” al nuovo inceneritore di Roma è la madre di tutte le battaglie 5 Stelle. “La condizione di permanenza nel governo”, minaccia Giuseppe Conte. Perché “bruciare l’immondizia è la negazione dell’economia circolare”, lo fiancheggia Beppe Grillo. Ma proprio i grillini, oggi in guerra con il sindaco dem Roberto Gualtieri, durante la disgraziata prova al comando della Capitale di Virginia Raggi valutarono in gran segreto, tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, la realizzazione di un nuovo, colossale termovalorizzatore: 600 mila tonnellate l’anno di pattume da gettare nei forni e convertire in energia. Lo rivelano documenti riservati di cui Repubblica è in possesso e le testimonianze di ex assessori e dirigenti...

Continua a leggere - Il tabù inceneritore e il flop del modello 5S. Ma anche Raggi valutò di bruciare i rifiuti

roma.repubblica.it

You may also like